La “prima” casa è un investimento?

di Jacopo Gerosa

La “prima” casa è un investimento?

 

Investimento o spesa?

 

Non solo i risparmi, anche i redditi futuri degli italiani vengono spesi nell'acquisto della propria abitazione. Ho usato la parola “spesi” non a caso. La propria abitazione è un bene fondamentale per il benessere dell’individuo e soprattutto delle famiglie. Così come il cibo od i vestiti. Si potrebbe dissertare che acquistare buoni alimenti possa essere un investimento in una maggiore salute, e quindi in minori spese mediche, ma resta il fatto che al supermercato si fa la “spesa” e non si investe.

 

E solo i peggiori shopping addicted possono vedere nella spesa per un paio di pantaloni un investimento.

 

L’acquisto dell’abitazione per di più comporta anche l’assunzione di ulteriori voci di uscita: arredi, utenze, manutenzioni, imposte varie. Inoltre l’acquisto è spesso illusorio: finché non si è saldata l’ultima rata del mutuo, la casa de facto è della banca che ha prestato i soldi. Molti sono i fattori a favore dell’acquisto di una casa per viverci, spesso però si considerano quelli sbagliati. Le considerazioni che seguono vogliono essere uno stimolo a riflettere bene sulle nostre priorità ed esigenze prima di compiere un passo così importante.

 

Non voglio buttare soldi in affitto 

 

Quindi meglio indebitarsi per una casa in una zona che ci costringe ad un’ora in più di strada per andare al lavoro e con spazi inadatti? L’affitto può essere un’ottima soluzione soprattutto con l’attuale evoluzione del mondo del lavoro con meno certezze rispetto alle generazioni passate. Piuttosto che affrettarsi a comprare qualcosa di poco funzionale e che nemmeno ci soddisfa meglio spendere per un affitto. Sbagliare l’acquisto della casa può costare molto di più di alcuni mesi di canone.

 

Tanto la rata del mutuo mi costa meno dell'affitto

 

Sicuri? Solo per immobili particolarmente piccoli ed in zone particolari si realizza questo sogno dell’acquirente.
Quali zone? Quelle dove i valori di 
acquisto sono più bassi. Il rischio è di comprare una casa che il mercato non apprezza e si rischi di andare incontro ad una perdita se dopo poco tempo si dovesse rivenderla perché ci si trasferisce o risulta inadatta alle proprie esigenze.

La casa è sempre un investimento

 

Comprare casa per investimento richiede di valutare aspetti diversi da quelli che devono guidare la scelta della propria abitazione. Non è detto che ciò che ci piace sia anche apprezzato dal mercato in caso di rivendita. Adattarsi comprando qualcosa che ha prospettive di rivalutarsi per il futuro, ma non risponde alle nostre esigenze? Il rischio di sbagliarsi c’è sempre e nel frattempo avremo vissuto male.

Ti è piaciuto l'articolo? Condividilo! >>



Scrivi commento

Commenti: 0