Perché il Content Marketing è così importante per creare un marchio vincente

di Giorgio Cappelli

Perché il Content Marketing è così importante per creare un marchio vincente

 

Non è solo una questione di soldi

Se credi che per battere i tuoi concorrenti ti basti semplicemente spendere di più, sborsando un sacco di soldi in marketing, cadi nella trappola di dover mantenere un budget pubblicitario più elevato rispetto ai tuoi competitor.

Se credi che il tuo successo dipenda solo dall'investimento economico che puoi spendere per entrare in contatto con il target, stai comunicando al mercato che l’unica ragione per cui meriti la sua attenzione è che hai i soldi per comprarla, e non perché il tuo messaggio vale la pena.

 

Si può cercare di migliorare la strategia di un concorrente ma, perseguendo questa strada, non si avrà pieno controllo perché comunque ci muoveremo in base a regole dettate da altri. Alla fine il contenuto è quello che differenzia dalla concorrenza e consente di guadagnare l'attenzione, l’interesse e la fedeltà del tuo target di riferimento.

Oggi si vedono sempre più persone iscriversi alle newsletter dei blog, seguire i profili social degli opinion leader e cresce l’interesse verso marchi che producono contenuti di qualità. Hanno valore i contenuti che offrono soluzioni ai problemi, educano e danno qualcosa di realmente fruibile per l’utente.

 

La strategia conta

 

Facciamo qualche esempio per rendere questo articolo veramente pratico e con delle strategie utilizzabili da subito:

  • Se hai un sito internet personalizzato non ti limitare a mettere la sezione chi siamo, dove siamo, immobili e contatti perché così facendo sarai uno dei tanti. Crea delle sezioni ad hoc in cui spieghi il valore aggiunto che da la tua agenzia. Descrivi quali sono i servizi che offre la zona in cui lavori, crea una guida per il venditore e per il potenziale acquirente sugli errori da non commettere quando si decide di vendere o comprare casa. Non è mia intenzione fare pubblicità, ma per essere utile devo pur mettere un riferimento. http://www.caseisoladelba.com/ è uno dei siti web di Roberto Spalti e rappresenta un ottimo esempio a cui ispirarsi.
  • Puoi fare del Content Marketing anche nel testo degli annunci indicando nel testo stesso il target a cui è indicato quel determinato immobile. In questo caso penso sia utile prendere ad esempio un immobile dell’agenzia di Ugo Ballerini a Genova http://www.immobiliarezb.it/case-genova/vendite-residenziale/001001-3/253/via-ruffini-vendiamo-piano-alto.html.

Questo tipo di contenuti permette al tuo marchio di guadagnare l'attenzione, la fiducia e la fedeltà del tuo pubblico. Con la creazione e la pubblicazione di questi contenuti in modo costante, è possibile fidelizzare il proprio target molto più a lungo rispetto a quello che ti può dare la pubblicità tradizionale.

 

Il solito errore

 

Un grave errore che continuano a commettere molti agenti immobiliari è quello di continuare ad utilizzare i soliti canali pubblicitari non comprendendo l’importanza di produrre contenuti di qualità. Non solo, ma anche sui canali tradizionali (vetrina, portali, volantini, cartelli), che sono senza dubbio utili, mi raccomando di non pubblicizzare mai un immobile senza foto o con foto di bassissima qualità e fai attenzione al testo, non sei su Twitter… non hai il limite dei 160 caratteri!

 

Devi riuscire ad affermarti come l’esperto nel tuo mercato di riferimento, così il tuo target continuerà a tornare da te, inoltre se si diventa un punto di riferimento in un dato business sarà anche più semplice conquistare nuove quote di mercato. Non puoi essere l’esperto di tutto quindi cerca di concentrare la tua attenzione su un determinato ambito: immobili in vendita residenziali, oppure l’uso diverso dall’abitativo, il lusso, gli affitti.

 

Quando si scrivono contenuti originali è molto probabile che questi vengano condivisi dai professionisti che operano nello stesso settore e questo permette una visibilità ancora maggiore ai tuoi contenuti. La condivisione permetterà al tuo contenuto di ottenere ulteriore esposizione su altri media, questo garantirà un aumento del bacino target e di conseguenza si verificherà un incremento dei potenziali clienti. Non dico che dobbiamo per forza abbandonare la banca dati ed il telemarketing, dico semplicemente che esistono anche altri metodi, più efficaci per raggiungere il tuo target.

 

La speranza è l'ultima a morire

 

Nel mercato attuale, tutti sono alla ricerca di contenuti che li aiutino a prendere decisioni rapide e corrette.

È importante che il tuo marchio sia focalizzato sulla presa in carico di questa esigenza di mercato e non cerchi di spingere un piolo quadrato in un buco rotondo. Se vuoi veramente utilizzare al meglio questo articolo prendi spunto dagli esempi che ho citato e inizia oggi stesso a curare il marketing della tua agenzia con una impronta più professionale.

 

Se invece mentre leggi queste parole stai pensando: ma come faccio nel tran tran quotidiano ad avere il tempo di sviluppare contenuti… di arricchire il mio sito… e altre menate del genere, beh allora ti faccio i miei migliori auguri, ma non credo che potrai far fare il vero salto di qualità alla tua agenzia. 

 

Alla prossima,

Giorgio



Scrivi commento

Commenti: 0